Agevolazioni e finanziamenti per pareti insonorizzate

Pareti insonorizzateMolti non sanno che anche per le pareti insonorizzate si possono avere finanziamenti e agevolazioni come importanti sgravi fiscali.

Vi state chiedendo come insonorizzare delle parti specifiche di una stanza, a causa di vicini troppo rumorosi, del rumore proveniente dalla strada oppure dalla camera dei vostri figli nella vostra stessa casa?

Ci sono delle buone notizie per voi, allora. Le pareti insonorizzate sono la parte più facile da trattare per ottenre dei risultati incredibili e molto soddisfacenti con pochissimo tempo e lavoro da fare.

Come ottenere delle pareti insonorizzate

Fondamentalmente, esistono tre opzioni da considerare quando si tratta di insonorizzare un muro.

La prima opzione…

Se hai sventrato tutti i muri o se stai lavorando per una nuova costruzione, una possibilità è quella di installare della fibra di vetroresina (o di lana vetro) tra i perni all’interno delle mura. Dopo aver installato la fibra di vetro basterà posizionare le clip per le viti e per le canaline sui perni, sui quali avrete già applicato delle guarnizione a nastro, per evitare lo sfregamento tra i diversi materiali.

Le prime clip di assemblaggio devono essere posizionate entro i 10-12 centimetri dal soffitto e le clip inferiori, invece, devono essere installate entro 6 centimentri dal pavimento, non oltre: distanze più grandi di queste saranno dannose per il vostro successo.

Le clip devono essere sui pilastri in posizioni ultraperiferiche, su ogni riga: sia all’inizio che alla fine.

Dopo aver installato le clip, seguendo queste misure, è necessario avvitare le canaline, a cui poi verranno affissi i pannelli delle pareti insonorizzate.

Collegare i pannelli (in cartongesso, in legno o di qualsiasi materiale avete scelto per il muro) avvitandoli alle canaline.

Usare un buon sigillante acustico per chiudere tutte le cuciture e le fughe, senza dimenticare di includere i bordi delle prese elettriche.

La seconda opzione…

Non è necessario utilizzare delle clip e delle canaline costose per ottenere delle pareti insonorizzate: soprattutto se avete a disposizione solo un budget ristretto. Al contrario, se preferite, è sufficiente collegare il primo strato di muro con delle viti, applicare su di esso uno strato di colla verde su cui incollare il secondo strato di cartongesso, sigillare le cuciture e le fughe con del mastice e lasciare asciugare il tutto per un giorno.

La vostra terza opzione…

Per ottenre il massimo isolamento acustico, l’ideale sarebbe combinare entrambe le tecniche.

Applicare delle clip isolanti per avvitare i pannelli, creare le canaline e collegare il primo strato di muro.

Poi applicare il successivo strato di colla verde e il secondo strato di muro.

Tappare le cuciture con del sigillante come prima, apllicare stucco, vernice… e il gioco è fatto!

La tecnica che si sceglie di utilizzare per le pareti insonorizzate dipende da voi. Tutte e tre funzionano bene, ma alcune sono migliori per i problemi audio più difficili. Buona fortuna!