Mutui Lavoratori Atipici

Mutui lavoratori atipici: i cosiddetti “lavoratori atipici” sono i lavoratori a tempo determinato, con contratti di lavoro domestici, lavori stagionali e lavori a progetto con una età non superiore a 35 anni. d’altra parte i lavoratori che hanno un lavoro atipico o a tempo determinato sono davvero moltissimi e le banche non potevano ignorare questa situazione creatasi nella nostra società.


I mutui per questa tipologia di lavoratori sono mediamente più cari, hanno costi maggiori proprio perchè questi lavoratori sono più a rischio per rispettare i futuri pagamenti delle rate.

Novità mutui lavoratori atipici: quasi sempre i lavoratori atipici, per chiedere un mutuo, devono fare ricorso a firme di garanzia da parte di parenti o persone prossime, che abbiano un reddito fisso e che possano quindi fare da garanti nel caso in cui il contraente non dovesse trovarsi più nelle condizioni economiche di saldare le rate del mutuo.

Ai lavoratori atipici consigliamo sempre di evitare tutte quelle scappatoie che consentono di aggirare gli ostacoli di legge, come ricorrere a finte assunzioni presso aziende compiacenti (pratica purtroppo abbastanza diffusa nel nostro Paese), perché queste pratiche, oltre ad essere illegali e quindi perseguibili penalmente, possono portare a condizioni particolarmente gravose per chi non riesce a far fronte al pagamento del mutuo nel caso di fine del contratto o perdita del posto di lavoro.

Purtroppo, date le condizioni attuali del mercato, è sempre più facile che un lavoratore sia considerato atipico. Riuscire ad avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato, infatti, è sempre più difficile. In ogni caso, l’esigenza di costruirsi una famiglia resta, anche per questa tipologia di lavoratori. Per venire incontro a queste esigenze, le banche hanno dovuto necessariamente sviluppare una serie di mutui destinati proprio a questa categoria di lavoratori.


Si parla pertanto di mutui lavoratori atipici. Questi mutui, rispetto a quelli classici, hanno il vantaggio di poter interrompere temporaneamente il pagamento delle rate, solitamente fino a sei mesi e dopo che si sono già pagate un certo numero di rate. La sospensione del pagamento è inoltre possibile sono per una o due volte in tutta la durata del mutuo.

Per poter chiedere un mutuo lavoratori atipici bisogna avere determinate caratteristiche, solitamente avere meno di 35 anni e aver lavorato, negli ultimi 3 anni, almeno 30 mesi, ovvero 2 anni e mezzo. Inoltre le banche potrebbero anche chiedere delle ulteriori garanzie, come ad esempio una fideiussione.

A quel punto meglio resettare le idee e tornare a farsi fare qualche preventivo di mutuo tradizionale.

Infatti che senso avrebbe pagare il tasso più alto dei mutui destinati ai lavoratori atipici se poi bisogna provvedere le stesse garanzie richieste da un mutuo comune? Alla fine è meglio mettersi il cuore in pace.

O si è in grado di effettuare l’acquisto mettendo a disposizione una quota importante, nell’ordine del 35/40% del prezzo, o è meglio cominciare a verificare la disponibilità di un familiare con reddito certo a prestarsi come garante.