Prestiti Pensionati

Prestito per pensionati: con le difficoltà che al giorno d’oggi si hanno ad arrivare alla fine del mese, tutte le categorie di pensionati, almeno quelli che percepiscono una pensione normale, ricorrono sempre di più ai prestiti, soprattutto quelli al consumo che permettono loro di pagare ratealmente le cose che non riescono ad acquistare.


Per questo motivo le banche e le finanziarie si sono organizzate per offrire ai pensionati i prestiti a loro necessari, mettendo sul mercato varie tipologie di prestiti a loro dedicati.

Novità prestiti pensionati: una importante novità datata Aprile 2008 riguarda l’iter necessario per la concessione dei prestiti ai pensionati, che grazie ad alcune modifiche alle vigenti leggi è stato notevolmente alleggerito; inoltre l’età massima entro la quale viene fissato il termine del finanziamento è stata portata ad 80 anni.

Negli ultimi anni è andato aumentando il numero di pensionati che fa ricorso a prestiti, per sostenere una spesa imprevista o, purtroppo, anche per le necessità quotidiane, dato che va aumentando il numero di pensionati che non riesce ad arrivare a fine mese; e tante sono le agenzie di intermediazione creditizia che propongono questo tipo di finanziamento, generalmente erogato in pochi giorni e con copertura che vanno dai 2000 ai 50000 euro a seconda delle agenzie.

Le società finanziarie hanno sviluppato una serie di prestiti esplicitamente dedicati ai pensionati. Questa tipologia di prestiti è paragonabile alla cessione del quinto, che è una tipologia di prestito esclusivamente dedicata ai lavoratori dipendenti, siano essi pubblici o privati.


Il prestito a pensionati è erogabile per importi che possono andare fino a 30.000 euro, a seconda della società finanziaria alla quale ci si rivolge. L’importo massimo della rata che è possibile pagare è di un quinto rispetto all’ammontare della pensione netta mensile.

La durata massima del rimborso è solitamente pari a 120 mesi, ovvero 10 anni, mentre quella minima è di 12 mesi. Per poter ottenere un prestito per pensionati bisogna avere necessariamente una pensione di vecchiaia, di anzianità oppure di reversibilità. Non sono valide, infatti, le pensioni di invalidità e di inabilità.

Solitamente sono escluse le pensioni minori di 600 euro al mese, ma anche questo poterbbe dipendere dalla società finanziaria alla quale ci si rivolge.

I prestiti pensionati rientrano nella categoria dei prestiti non finalizzati, quelli per i quali non bisogna dare alcuna spiegazione circa l’uso del denaro.