Finanziamenti imprese

Le piccole e medie imprese (PMI), costituiscono il tessuto dell’economia e del lavoro in Italia, il Governo, cosciente di questa importante realtà, ha deciso di agevolare e incentivare la nascita e la creazione di questo tipo di impresa.


Ogni anno quindi, vengono stanziati dei fondi destinati a dare incentivi, sotto forma di finanziamenti alle imprese che intendano svilupparsi in alcuni settori dell’economia, ma anche a quelle imprese che trovandosi in aree più svantaggiate, necessitano maggiormente di un incentivo.

L’Unione europea ha da sempre compreso l’importanza di poter aiutare le imprese con questo tipo di sussidi e da tempo offre l’opportunità di accedere a finanziamenti per le imprese, anche a fondo perduto, quindi questi importanti contributi, non sono solo provenienti dalle rispettive regioni ma anche dalla stessa Unione Europea.

Qui trovate anche maggiori informazioni su servizi imprese, corsi di formazione, offerte lavoro, creazione impresa.

I finanziamenti alle imprese possono essere concessi secondo diverse modalità. Così, possiamo vedere i finanziamenti per le imprese giovanili, per l’imprenditoria femminile, ovvero per quelle aziende nella quale la maggioranza della forza lavoro è costituita da donne, finanziamenti territoriali, finanziamenti per idee promettenti, ecc.


Gli enti pubblici studiano continuamente dei modi per poter incentivare l’imprenditoria attraverso dei finanziamenti, che a volte possono essere a fondo perduto, ovvero non devono essere restituiti, altre volte invece sono dei finanziamenti agevolati, ovvero che devono essere restituiti ma con delle condizioni migliori rispetto ad altri prestiti. Queste migliori condizioni possono riguardare sia i tassi di interesse che, ad esempio, la durata di rimborso del prestito.

Per poter chiedere un finanziamento, un’impresa può partecipare ad un bando pubblico di concessione di finanziamenti, oppure rivolgersi a degli istituti di credito privati, come ad esempio le banche. In questo caso è forse più semplice ottenere il prestito, purché le basi di validità dell’idea imprenditoriale ci siano, ma bisognerà restituirlo a delle condizioni che sono sicuramente più pesanti rispetto ai finanziamenti agevolati. In definitiva, possiamo dire che per le imprese le possibilità di reperire capitali ci sono, basta solo sapersi guardare intorno e scegliere la soluzione migliore.